Casino Legali in Italia dal 18 luglio 2011

Legalità giochi in ItaliaIl nodo della legalità dei giochi di Casino in Italia prima del 18 luglio 2011.
Da sempre, la saggezza dei popoli è stata concorde nel pronosticare un’esistenza triste per chi cerca di guadagnare senza faticare, magari giocando in un casinò. Quante volte avete sentito predicare:

“i soldi non sono tutto nella vita” o “il denaro non porta la felicità”.

Lo Stato italiano ha evidentemente a cuore la felicità degli italiani e ha voluto preservarli dalla tentazione del gioco d’azzardo, prima, ubicando i casino al confine, nella speranza vana non solo di scoraggiare i suoi cittadini, ma anche di attirare giocatori dei paesi confinanti. Poi, con l’avvento dei casino online, di proteggerli riservando a loro solo delle sale da gioco esclusive e “sicure” etichettate AAMS.

Prima di internet, molte città italiane ebbero in passato il loro casinò.

La casa da gioco più antica d’Italia e d’Europa ebbe sede a Bagni di Lucca (riaperta nel 2009 come mini casinò per giocare solo a poker) e fu regolamentata addirittura nel 1713 dal magistrato della Repubblica di Lucca, poi ci furono casino a Gardone Riviera, Grado, Rapallo, Merano, San Pellegrino, Salice Terme, e Acqui Terme.

Guardando la mappa dei casinò può apparire che a quei tempi si attribuisse uguale efficacia per la salute alle cure termali e ai vari giochi di casino.

La storia del gioco in Italia

Tutti questi casinò svolsero la loro attività fino al primo dopoguerra e alcuni videro anche prorogare la licenza per qualche anno.
Negli anni Cinquanta restarono aperti solamente i quattro casino attuali e lo stato, fino ad ora) ha mantenuto fede alla sua linea di rigore, respingendo ogni altra domanda di autorizzazione. Quindi, i casino legali aperti al pubblico in Italia sono: Casinò di Venezia, Casino di Sanremo, Casino di Saint Vincent, il Casino di Campione d’Italia e, dal 2009, il mini casino di Bagni di Lucca che ospita solo tornei di Texas Hold’em e altre attuali versioni del gioco del poker.

Prima del 18 luglio 2011

Lo stato italiano, però, rimane spiazzato con l’introduzione dei moderni casino online. Le nuove case da gioco in internet attirano molti giocatori italiani, ma queste sale non sono italiane, il problema è che non portano soldi alle casse dello stato italiano. Quasi la totalità dei casinò online hanno una regolare licenza, autorizzata e certificata da speciali organi di controllo, ma questo non basta e lo stato italiano decide di “scendere in campo” per proteggere i propri cittadini e decide di oscurare i casino online stranieri, a meno che non decidano di pagare un ulteriore tassa ad AAMS, ovvero allo stato italiano.

Naturalmente i casino online che hanno già pagato per poter operare nel web e ritengono questa manovra anticostituzionale e antidemocratica. Vietare i giochi è lecito, ma obbligare i propri cittadini a giocare solo con giochi autorizzati da AAMS e un vero e proprio atto di forza nei confronti dei giocatori italiani e delle aziende che hanno investito milioni di euro per operare nell’industria dei casino online.
Inizialmente tutti rifiutano il compromesso, più tardi, solo alcuni portali di scommesse si piegano alle condizioni imposte e accettano di pagare dazio.

Ma i colossi dell’industria del gioco continuano la loro battaglia e continuano a promuovere e reclutare giocatori italiani. La battaglia continua fino a metà del 2009, quando lo stato italiano è costretto a fare retromarcia e a considerare legali anche i casino.com.

Dichiarazioni forti arrivano anche da esponenti di aziende che si sono piegate alle volontà dello stato italiano come il manager Pivetta che dice:

 

“Giocare da casa su un sito.com e assolutamente legale! Mi rivolgo a tutti quei giocatori che sento quotidianamente scontenti del dover per forza confrontarsi solo con players italiani. Il terrorismo attuato dai Monopoli di Stato negli ultimi mesi ha sortito il suo effetto e tanti giocatori si sono allontanati dalle poker room”.

I casino legali online, non sono solo quelli citati o evidenziati in questo sito, i giocatori italiani possono giocare nei casinò in internet che preferiscono e non rischiano nessuna sanzione. Oltretutto, i casino legali non marchiati AAMS, sono molto più convenienti e più coinvolgenti dei vecchi casino.
Gioca subito online